Quarta rassegna di spettacoli teatrali e musicali
2 dicembre 2016 – 27 maggio 2017 ore 21
Torino, Circolo Bloom

Il Circolo Bloom presenta la quarta edizione della rassegna teatrale e musicale, che ha il patrocinio della Città di Torino e della Circoscrizione 3.
Anche per quest’anno, nonostante la presenza dei molti problemi economici e burocratici a cui far fronte, il Circolo Bloom prosegue il percorso culturale sul territorio iniziato nel 2013 e arricchito da una maggiore visibilità acquisita negli ultimi anni, anche grazie alla realizzazione nel 2015-2016, dopo due anni di studi e ricerche storiche, del progetto “Porto Lesna. Un’Isola felice alle porte di Torino”, rivolto proprio alla popolazione della borgata dove il Circolo Bloom ha sede. Questo lavoro teatrale di recupero delle origini e dell’identità della zona ha avuto un successo pieno, avvalorato dall’entusiasmo dimostrato dal numerosissimo pubblico presente in tutte le repliche finora effettuate.
bloomA questa offerta teatrale per un pubblico adulto il Circolo Bloom affianca una continua e costante proposta di attività teatrali laboratoriali rivolte ai ragazzi, che sono diventati nel tempo una presenza e una risorsa ormai costanti e consolidate.
Il cartellone si caratterizza per la presenza di giovani attori non appartenenti solo al panorama teatrale torinese, che presentano opere originali in cui la satira sociale si unisce ad una personale ricerca artistica. Si conferma la presenza di attori e musicisti che sono stati ben accolti nelle passate edizioni. Citiamo tra gli altri Giorgia Goldini, Simona Colonna, i Let’s Beat, il Maestro Remo Barnava e l’Orchestra Mandolinistica di Torino.
Tre le novità assolute di quest’anno: la presenza di uno spettacolo de L’opera Rinata, Figaro qua Figaro là, con interpretazioni dal vivo di arie da opere famosissime; Dieci, della compagnia Narramondo di Genova, spettacolo presente al Torino Fringe Festival del 2015, interpretata da una straordinaria Elena Dragonetti che vive dieci personaggi attraverso i quali porta il suono di voci che arrivano dalle periferie, da vicoli oscuri e suggerisce una lettura di vicende umane vissute sotto lo sguardo assente di un Dio che è altrove.
Altra novità la presenza del dialetto, piemontese e non solo, a ricordarci che la nostra cultura non può dimenticare le proprie radici, comuni a tutti gli abitanti di quest’Italia, che non attraversa un’epoca propriamente felice.
E infine un pensiero per celebrare la memoria del grande Dario Fo e del suo enorme e prezioso lavoro, da parte del Circolo Bloom che proporrà al pubblico all’inizio degli spettacoli un applauso ed una risata (anche solo interiore) per ricordare, in suo onore, che il senso critico, la comicità, l’ironia e la satira possono contribuire a costruire un futuro migliore.
Circolo Bloom via Challant 13, Torino
Biglietti (inclusivi di 0,50 euro di quota associativa)
Intero 10 euro, ridotto (studenti, convenzionati e over 65) 8 euro
N.B. Per le serate del 2 e 3 dicembre, 26 e 27 maggio ingresso gratuito a offerta libera
La biglietteria del teatro apre alle 19:30
Info: www.circolobloom.org – Fb: Circolo Bloom

Sull'Autore

I commenti sono chiusi.