DI FESTA TEATRANDO
un’avventura per grandi e piccini
Stagione 2016-17

Anche nel 2017 torna “Di Festa Teatrando”, cartellone ricco di spettacoli dedicato ai piccoli, piccolissimi, ma con uno sguardo attento anche agli adolescenti. Sei i titoli di questa ventiduesima edizione, che vede una programmazione sempre attenta alle varie fasce d’età. Si parte domenica 15 gennaio con “Peter Pan, una storia di pochi centimetri e piume” della compagnia Eccentrici Dadarò, uno spettacolo nato per i bambini, ma consigliato anche agli adulti, per scoprire che diventare grandi non significa dimenticare di aver avuto un giorno le ali, un invito a darsi la mano per non avere paura di cercare orizzonti lontani. Si prosegue sabato 21 gennaio con L’elefantino” della Baracca/Teatro Testoni, appuntamento inserito nella sezione “Il Nido del Teatro” e dedicato ai piccolissimi. Lo spettacolo racconta le avventure di Bubu, della sua insaziabile curiosità e dei tanti amici animali che incontrerà raccontandosi una storia. Un storia animata da immaginazione, sorpresa, curiosità e suoni che ricordano l’Africa. Il 29 gennaio è la volta della Compagnia ComTeatro con “L’albero delle bolle”, uno spettacolo costruito sulla sospensione del tempo infantile, così come sono sospesi gli attori che dondolano come mele in una struttura che diventa albero a grandezza naturale e un attimo dopo è già microcosmo in mezzo a tanti rami, bruchi e bolle di sapone. Sabato 4 febbraio secondo e ultimo appuntamento per i piccolissimi; ad attenderli ci sarà lo spettacolo “Girotondo” altra produzione de La Baracca/Teatro Testoni, un allestimento fatto di movimenti circolari, in continua trasformazione, di musiche e immagini magiche e giocose, un viaggio per occhi stupiti e curiosi. Un viaggio che gira per mondi sospesi da osservare “tutti giù per terra” e con il naso all’insù. Venerdì 10 febbraio “La peggiore” di Fondazione Sipario Toscana regalerà agli adolescenti un viaggio fatto di emozioni, di parole non dette e di altre dette troppo forte, con l’irruenza e la sincerità concessa solo alla vera amicizia che vivono Sena e Valentina. Infine domenica 12 febbraio, “Ernesto Roditore, guardiano di parole” storica produzione di Nonsoloteatro, con quattordici anni di tournée alle spalle, chiude la rassegna. Lo spettacolo narra la storia del signor Ernesto Roditore, topo di biblioteca, che per difendere le parole sagge, buffe e tenere come una carezza, scritte con l’inchiostro nero su carta ingiallita, decide di mangiarsi i libri per poterli ancora raccontare.

Di Festa Teatrando” è una manifestazione ideata e organizzata da Nonsoloteatro con il sostegno di Regione Piemonte, Città di Pinerolo e Progetto Teatro Ragazzi e Giovani Piemonte.

Teatri

Teatro Incontro -via Caprilli, 31 Pinerolo

Asilo Nido Tabona – via Gianni, 77 Pinerolo

Info: www.nonsoloteatro.com

Sull'Autore

I commenti sono chiusi.