DA TREBLLINKA, DA AUSCHWITZ
Vasilij Grossman e Primo Levi: dialogo fra Testimoni
Lunedì 23 gennaio ore 15 e 20:45
Torino, Teatro Carignano

In prossimità del Giorno della Memoria e del 30° anniversario della scomparsa di Primo Levi, lunedì 23 gennaio, al Teatro Carignano di Torino, si terrà la lettura scenica Da Treblinka, da Auschwitz. Vasilij Grossman e Primo Levi: dialogo fra Testimoni.
L’iniziativa, che prevede un doppio appuntamento (alle ore 15 per le scuole e alle 20.45 per la cittadinanza), è promossa dal Centro internazionale di studi Primo Levi e dal Centro studi Vasilij Grossman in collaborazione con il Teatro Stabile di Torino e con il contributo del Comitato Resistenza e Costituzione del Consiglio regionale.
I testi sono tratti dall’Inferno di Treblinka del corrispondente di guerra Vasilij Grossman, e dal Rapporto sull’organizzazione igienico-sanitaria di Auschwitz di Primo Levi e Leonardo De Benedetti. Un reading teatrale di grande impatto, che esplorerà la realtà del lager da due prospettive diverse, usando come guida le parole di Primo Levi su Auschwitz e quelle che il giornalista e scrittore russo Vasilij Grossman ha dedicato a Treblinka.
Alla serata sarà presente Nino Boeti, vicepresidente del Consiglio regionale delegato al Comitato Resistenza e Costituzione.
La lettura scenica sarà diretta e interpretata da Valter Malosti, mentre la selezione dei testi è a cura di Domenico Scarpa e Marco Sisto.
L’ingresso è libero. Per la prenotazione delle scuole: amministrazione@primolevi.it

Sull'Autore

I commenti sono chiusi.