ARCHIVI LUNGO IL NILO
Pionieri del passato, cinque archivi per una mostra
5-28 maggio 2017
Cuneo, Palazzo Samone

La mostra nasce dal desiderio di raccontare, attraverso il linguaggio visivo, l’incredibile avventura dei pionieri dell’archeologia, le prime missioni di scavo che operarono in Egitto, un Paese alla fine dell’Ottocento ancora largamente inesplorato.
Gli archivi fotografici disseminati in varie parti del mondo, soprattutto in Europa, sono una fonte inesauribile di scoperte. Attraverso questo materiale fotografico è possibile osservare da vicino l’alba della disciplina che noi oggi chiamiamo egittologia, i suoi esordi avventurosi e meno conosciuti.
L’Egitto scoperto da Napoleone Bonaparte e dai suoi savants affascinò, nei primi anni dell’Ottocento, tutta l’Europa: molti furono i disegnatori che si affrettarono a partire per l’Egitto per ritrarre sabbie e statue e questi disegni, una volta stampati e pubblicati, contagiarono i salotti e i circoli letterari, pur mancando di precisione e fedeltà.
Quando, nel 1839, il processo fotografico venne messo a punto, le piramidi, la Sfinge e i templi lungo il Nilo, ancora semisepolti dalla sabbia, attirarono schiere di fotografi più o meno professionisti, disposti a correre molti rischi avventurandosi in luoghi ancora sconosciuti. Alcuni di questi collaborarono con le prime missioni di scavo, registrando la nascita dei più importanti musei, i primi allestimenti museali, gli albori degli scavi nella Valle dei Re.
La mostra vuole raccontare la parte meno conosciuta dell’archeologia, suggerendo percorsi di visita che approfondiscano non solo l’aspetto del viaggio geografico o cronologico ma volti a sensibilizzare il pubblico alla ricerca del significato delle immagini, andando al di là della sicura suggestione e bellezza, indagando le motivazioni che sono alla base di una delle avventure archeologiche più affascinanti. Le fotografie scattate da questi pionieri, principalmente ad uso documentaristico e di studio, rappresentano una testimonianza preziosa, sconosciuta al grande pubblico.
La mostra, organizzata dall’Associazione culturale “Altra Idea” è allestita seguendo una divisione in veri e propri archivi, e ambisce a raccogliere bisogni molteplici, di viaggio, conoscenza, studio, curiosità, didattica, senso estetico, approfondimento culturale.
Palazzo Samone – Via Amedeo Rossi 4, Cuneo
Orario: martedì-venerdì ore 9-12, 15-18:30, sabato e domenica ore 9-12, 15-19

Sull'Autore

I commenti sono chiusi.