Madrina d’eccezione la “Pastry Queen” Silvia Federica Boldetti
Sabato 13 maggio 2017 ore 10-17
Torino, Istituto Alberghiero “G. Colombatto”
Via Gorizia, 7 – Torino

Compie ventitré anni l’iniziativa nata nella grande scuola alberghiera di Via Gorizia e diventata ormai un appuntamento di solidarietà al quale i torinesi si presentano numerosissimi.
In questa giornata, infatti, la scuola è aperta al pubblico fin dalle 10 del mattino. SI possono acquistare le specialità di pasticceria preparate dagli allievi sotto la guida degli insegnanti. Il ricavato viene interamente devoluto all’UGI (Unione Genitori Italiani contro il tumore dei bambini Onlus) per sostenere il progetto della Casa Accoglienza, che ospita e supporta le famiglie dei bambini oncologici ed ematologici ricoverati al “Regina Margherita”.
Un esempio perfetto di circolo virtuoso: gli studenti dell’alberghiero hanno l’opportunità di mettere in pratica quanto imparato a scuola e il pubblico, comprando i prodotti, contribuisce in modo concreto e significativo a una causa importante.
I numeri parlano chiaro: tutti gli anni si propongono circa 4.500 confezioni di biscotti, pasticcini e torte, e il ricavato è in grado di fare la differenza: ad esempio negli anni Novanta, proprio ai suoi esordi, “Un dolce per la Vita” contribuì in modo determinante all’acquisto di un’apparecchiatura per la risonanza magnetica, la prima in Piemonte, e negli ultimi anni si sono abbondantemente superati i ventimila euro.
Questa edizione presenta un’interessante novità, nella persona di Silvia Federica Boldetti, campionessa mondiale di Pasticceria 2016, ma anche consulente e giornalista, che sarà la madrina d’eccezione della manifestazione e vi parteciperà attivamente. Nel corso della giornata, infatti, sarà possibile vederla all’opera nella sua specialità, la lavorazione artistica dello zucchero, che nelle sue mani si trasforma in creazioni ardite e coloratissime, da fare invidia ai preziosi manufatti dei vetrai di Murano.

Un momento dell’edizione 2016

Ma non basta: per l’occasione, Silvia ha messo a disposizione di “Un dolce per la Vita” la ricetta della sua sublime torta di mele, che sarà preparata da lei stessa con l’aiuto degli allievi della scuola. Accanto alle altre delizie, sarà così possibile acquistare anche la torta “firmata” dalla Pastry Queen in carica.
Come da consolidata tradizione, saranno una trentina le specialità che si potranno comprare, a un costo che varia dai 5 ai 15 euro a seconda dei prodotti. Non mancheranno le golosità della tradizione piemontese: dalle paste di meliga ai canestrelli, dai baci di dama ai brut e bon. E poi un assortimento di torte, che includono la tipica langarola alle nocciole e la Sacher in versione classica e nella variante al pistacchio; senza dimenticare deliziosi plum cake e muffin per la colazione. E molto altro ancora.

La torta preparata nel 2016 e consegnata al Regina Margherita

La manifestazione è da sempre un’occasione di scambio e collaborazione fra le scuole, e anche quest’anno si rinnova la partnership storica con l’Istituto “Paolo Borsellino” di Palermo. A grande richiesta, ragazzi di Palermo prepareranno i meravigliosi cannoli siciliani e le classiche arancine.
Alcune delle specialità saranno proposte anche in versione “senza lattosio” e sarà disponibile una selezione di dolci vegani.
Ma il 13 maggio il Colombatto non sarà solo una grande pasticceria in cui acquistare torte e biscotti. Sarà anche una Cremeria gestita dagli allievi di Sala Bar che prepareranno al momento frutta flambée, crêpes, zabaione e altre specialità da consumare comodamente seduti ai tavolini, magari accompagnandoli coi vini selezionati e serviti dai professionisti dell’Ais (Associazione Italiana Sommeliers).

Ragazzi e insegnante del “Borsellino” di Palermo

Sarà anche l’occasione vedere in gara i ragazzi delle prime classi nella finale del Concorso “Stile e destrezza”. Gli allievi che hanno superato le selezioni effettuate fin dall’inizio dell’anno scolastico si cimenteranno nella preparazione e servizio di un caffè shakerato e al vincitore andrà un corso offerto da Costadoro.
Nel cortile della scuola sarà possibile ammirare le vetture d’epoca portate dal Veteran car Club di Torino, e la giornata offrirà diversi momenti di intrattenimento, tutti da scoprire.
Non mancate a questo appuntamento importante.
Vi aspettiamo, come sempre, numerosissimi!
Un Dolce per la Vita” ha il patrocinio della Regione Piemonte, del Comune e della Città Metropolitana di Torino, ed è reso possibile dal supporto di Icam Linea Professionale, Centrale del Latte di Torino, Docks Cash&Carry, Costadoro, Natura Nuova, Novacoop, Prontoservice, Farcomi, Piemonte Veteran Car Club, Carta Pasticceria Milano, AIS Torino, Associazione Pièce.
Info e contatti
Prof. Piero Ferrua – Tel. 333 7422101, pieroferrua@libero.it

L’UGI – Unione Genitori Italiani
Fondata nel 1980 da alcuni genitori che avevano vissuto l’esperienza di un figlio malato di tumore, è un’Associazione di volontariato che si occupa dei bambini oncoematologici, degenti o in cura presso l’Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino. Lo scopo principale è fornire ospitalità e aiuti socio-assistenziali ai bimbi ed alle loro famiglie, che per lo più vengono da fuori Torino per le terapie. Per questo è nata Casa UGI nell’ex stazione della monorotaia di Italia 61.
Parallelamente l’Ugi supporta i Reparti di Oncologia ed Ematologia del Regina Margherita, dove opera con un buon numero di volontari e dove (al primo piano) ha sede la Segreteria. Inoltre l’associazione istituisce annualmente delle borse di studio per giovani medici neolaureati, che si specializzano in pediatria oncologica.
L’UGI si sostiene con le offerte dei soci sostenitori (enti e privati), ma soprattutto con i proventi di tante manifestazioni a suo favore.
Info e contatti: UGI c/o Ospedale Infantile Regina Margherita
Piazza Polonia, 94, Torino – Tel. 011 3135311, Fax e tel. 011 6634706
email: manifestazioni@ugi-torino.it, www.ugi-torino.it

Sull'Autore

I commenti sono chiusi.