Da Rio i Signori del tempo e non solo…
le opere dell’artista Pog sul tema della disabilità e dello sport
4-17 settembre 2017
Torino, Sala Mostre del Palazzo della Regione

Le opere in mostra sono state realizzate da Otello G. Pagano, in arte Pog, che affronta il tema della disabilità e dello sport.
Il progetto nasce dall’esperienza personale dell’artista, che ha realizzato opere dedicate ad atleti paralimpici dopo aver trascorso momenti con loro. La mostra è stata esposta con successo in Casa Italia Paralimpica a Rio de Janeiro, in occasione dei Giochi paralimpici che si sono svolti nel settembre 2016. Il progetto, divenuto itinerante, è stato presentato in diverse località italiane (dopo Torino, toccherà a Palermo).
Pog, nato a Torino nel 1964, vive oggi a Parma. Le opere sono contraddistinte da un particolare comune: i volti sono visibili solamente per una parte, in quanto l’altra è stata volutamente lasciata nera per rispettare le sfaccettature più intime e nascoste dei soggetti ritratti.
All’inaugurazione, con l’artista, interverranno la curatrice della mostra, Giulia Pagano, e le campionesse paralimpiche Elisabetta Minjo e Martina Barbierato.
Disabilità e sport rappresentano un binomio vincente, secondo Pog, considerato che “la gara sportiva è una competizione con se stessi e con il mondo, finalizzata ad abbattere pregiudizi, superare incertezze, diventare autonomi”.
La mostra, ad ingresso gratuito, si potrà visitare da martedì 5 a domenica 17 settembre, dalle ore 10 alle 18.

Sull'Autore

I commenti sono chiusi.