SAGRA DEL CIAPINABÒ
26ª edizione
6-8 ottobre 2017
Carignano

Il cuore pulsante dell’evento, come sempre, è il Comitato Manifestazioni Carignano che, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, ha preparato un programma ricco di iniziative enogastronomiche, culturali, artistiche, ludiche, che coinvolgeranno le diverse piazze della cittadina piemontese che lo scorso anno ha accolto circa trentamila visitatori.
Naturalmente il protagonista principe è il Ciapinabò (topinambur), un semplice tubero spontaneo che nel corso degli anni ha assunto valore e valenza culinaria, utilizzato in diversi campi dall’alimentazione alla produzione di bioetanolo, con diverse aziende agricole costituitesi in associazione di coltivatori che lo producono, lo trasformano, lo vendono in tutta la regione.
Quella di Carignano è l’unica sagra italiana del Ciapinabò, che ormai ha raggiunto un livello nazionale: inserita nell’Atlante dei Prodotti Tipici Regionali e nel Paniere dei Prodotti Tipici della Provincia di Torino, oggetto di studi e progetti da parte di Slow Food.
Il fulcro della sagra sono le piazze: San Giovanni e Carlo Alberto con le degustazioni e le specialità enogastronomiche correlate di Street Food; piazza Liberazione con l”Isola del Gusto con degustazione di prodotti tipici. La manifestazione prosegue in piazza Savoia con la XIV edizione della Mostra locale Bovini Razza Frisona, con sfilate dei bovini giovani e gare di allevatori. Sotto i portici delle vie limitrofe, come già successo in maggio per “Fiori & Vini”, artigiani e creativi esporranno i manufatti del loro lavoro.
Grande attesa anche per gli showcooking con la partecipazione di chef stellati che prepareranno in tempo reale specialità a base di ciapinabò, con abbinamenti intriganti e sfiziosi che andranno dall’aperitivo al gelato.
Info: www.comune.carignano.to.it

Sull'Autore

I commenti sono chiusi.