IMPROmaratona
20 spettacoli diversi in 20 ore di performance non stop
Dalle ore 21 di sabato 21 ottobre, alle ore 18 di domenica 22 ottobre 2017
Torino, Cecchi Point

Una lunga notte di improvvisazione teatrale per festeggiare i 20 anni di spettacoli, format e risate di e con l’associazione culturale Quinta Tinta. Alla Casa di Quartiere Cecchi Point, sede storica dell’Associazione, da sabato sera a domenica pomeriggio (21 e 22 ottobre) si alterneranno artisti professionisti e amatori, format storici di Quinta Tinta e spettacoli ospiti di alcune delle principali compagnie di Torino (tra cui B-Teatro, DettoFatto, Improledì), momenti di Jam Imprò con gli improvvisatori presenti.
Vorremmo che la nostra festa di compleanno si trasformasse, per quasi 24 ore, nella festa dell’improvvisazione teatrale torinese”, dice Simona Guandalini, tra i fondatori di Quinta Tinta. “Per questo invitiamo tutti gli improvvisatori e le scuole del territorio a salire sul palco insieme a noi”.
Il biglietto d’ingresso ha un costo di 5 euro: “Un biglietto unico, a prezzo popolare, spiega la Guandalini, per ribadire l’impegno di Quinta Tinta e di tutto il Cecchi Point nel rendere accessibili arte e cultura a un pubblico eterogeneo e non abituale”.
Quinta Tinta è nata a Torino nel 1997 e da allora si occupa di promuovere l’improvvisazione teatrale sia a livello di spettacolo, con una compagnia professionale e una amatoriale, sia di formazione con la SNIT – Scuola Nazionale di Improvvisazione Teatrale (arrivata anch’essa alla sua XX edizione), laboratori scolastici e teatro di impresa.
Insieme ad oltre 20 associazioni con sede in più di 30 città italiane, Quinta Tinta fa parte dell’associazione nazionale Improteatro. Di grande portata è anche la rete internazionale che è andata consolidando nel corso degli anni, che culmina ogni anno nell’organizzazione di Istantaneo – Festival internazionale di improvvisazione teatrale considerato il più importante evento di questo genere sulla scena nazionale.
Dal 2010, la compagnia Quinta Tinta si occupa della direzione artistica della Casa di Quartiere Hub Cecchi Point, diventando nel 2015 compagnia residente del progetto Corto Circuito di Piemonte dal Vivo.
L’improvvisazione teatrale raccontata con le parole di Lara Mottola, attrice improvvisatrice di Quinta Tinta: “Non c’è un’altra forma teatrale che ti permette di essere in continua trasformazione sul palco e fuori. Di far diventare, senza possibilità di ripensamento, tutte le tue esperienze storie. Perché l’improvvisazione non l’aggiusti dopo, non puoi correggere le battute finché non funzionano, non puoi approcciarti lentamente a un personaggio; ti ci devi buttare dentro e goderti la tempesta perfetta. E succede abbastanza spesso. E non c’è nessun’altra forma che ti permette di essere Giulietta, Lady Macbeth, la regina cattiva, Spiderman e la zucca nella stessa serata (a volte nella stessa scena). Per un’attrice è una sfida continua fatta di creazione, di ricerca, di frustrazione con una solidissima certezza: è impossibile improvvisare soli, anche se in scena non c’è nessun altro, il pubblico è il tuo compagno di scena”.
Info: www.quintatinta.it

Sull'Autore

I commenti sono chiusi.