LA NATURA DELLE FOGLIE
15-29 Ottobre 2017
Colleretto Giacosa e Chiaverano

Nell’ambito della rassegna “Come le foglie”, organizzata dal Comune di Colleretto Giacosa e articolata in diverse sedi, la mostra propone una selezione di materiali di quattro mostre prodotte dal Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino (MRSN): “Fogli botanici”, “Grandi alberi fuori dal bosco”, “Il gelso, albero dimenticato nel paesaggio agrario piemontese” e “Vita vegetale. Piante locali e piante venute da lontano”.
L’esposizione, affiancata da campioni botanici essiccati presenti nel paesaggio vegetale piemontese, sarà accompagnata dalla presentazione di prodotti artistici e gastronomici, ispirati al tema delle foglie.
Fogli botanici. Selezione di immagini fotografiche in bianco e nero e a colori dell’artista Angelo Garoglio. Sono rappresentate piante spontanee con foglie particolari conservate nell’Erbario che i coniugi Alfonso e Ada Sella hanno realizzato durante le loro esplorazioni botaniche.
Grandi alberi fuori dal bosco. Immagini e testi narrativi di Tiziano Fratus, scrittore, poeta e “cercatore di alberi” accostati al magnifico platano plurisecolare che domina nel parco di Villa Soleil. Oltre ai grandi platani sono presentati castagni, tigli, querce e faggi associati alle cassette botaniche.
Il gelso, albero dimenticato nel paesaggio agrario piemontese. Diverse specie di gelso sono in molte regioni del mondo una interessante risorsa vegetale, per il loro fogliame, i frutti, il legname. Anche in Piemonte fino alla prima metà del Novecento i gelsi venivano diffusamente coltivati.
Vita vegetale. Piante locali e piante venute da lontano. Colleretto è un nome associato all’antica denominazione del nocciolo, pianta legnosa spontanea dei boschi, coltivata fin dall’antichità per il pregiato legname e gli squisiti frutti. Ma assieme alle piante nostrane e le più comuni piante legnose, coltivate nei parchi e spontanee del Canavese, si diffondono sempre di più piante estranee, introdotte volontariamente o involontariamente dall’uomo.
Una selezione di esemplari essiccati illustra le differenze tra le foglie di alcune piante solo all’apparenza simili tra loro e l’importanza di limitare la diffusione di specie vegetali venute da lontano, che oggi, con i forti cambiamenti climatici, stanno diventando invasive anche in Piemonte.
Saranno anche presentate delle proposte operative per riconoscere alcune piante invasive del territorio, come l’ailanto e il sorgo selvatico, e imparare come controllarne la diffusione.
Inoltre, domenica 22 ottobre alle ore 15,30, presso il salone “Piero Venesia” di Colleretto Giacosa, si terrà l’incontro a cura della dr.ssa Rosa Camoletto, conservatore della sezione di Botanica del MRSN, dal titolo: Passeggiata botanica “tra il parco e il bosco”.
Info: www.comune.collerettogiacosa.to.it
Ingresso libero

Sull'Autore

I commenti sono chiusi.