Lovers Film Festival 33ª edizione – Torino, 20-24 aprile 2018

33° LOVERS FILM FESTIVAL
Torino LGBTQI Visions
20-24 aprile 2018
Torino, Multisala Cinema Massimo

Dal 20 al 24 aprile 2018 a Torino, presso la Multisala Cinema Massimo, torna il più antico festival sui temi LGBTQI (lesbiche, gay, bisessuali, trans, queer e intersessuali) d’Europa e terzo nel mondo diretto dalla cineasta Irene Dionisio e presieduto da Giovanni Minerba, fondatore con Ottavio Mai della rassegna. Lovers Film Festival – Torino LGBTQI Visions sarà, anche nel 2018, all’insegna di uno spirito cinefilo, militante e pop e si concentrerà sul tema dei diritti LGBTQI attraverso i concorsi cinematografici, gli Eventi Speciali e OFF.
Loversha un triplice significato: amante, appassionato e sexual partner. Un nome che racconta molteplici geografie sessuali, ma anche la cura e il profondo amore per il cinema e la stessa comunità LGBTQI.
L’anteprima con Rupert Everett. Il 10 aprile alle 21 al Cinema Massimo, per l’anteprima nazionale del film The happy prince. L’ultimo ritratto di Oscar Wilde, di cui è interprete e regista. La pellicola, prodotta da Palomar e distribuita da Vision Distribution, sarà nelle sale italiane dal 12 aprile 2018.
L’anniversario.Il 20 aprile, giorno di inizio del festival, ricorre l’anniversario dell’attentato che ha portato alla morte di Xavier Jugelé, membro da diversi anni di Flag!, l’associazione LGBT della polizia e della gendarmeria francese. Lovers lo ricorda durante la cerimonia di inaugurazione con il cortometraggio, a lui ispirato, di Jo Coda, Xavier.
Robin Campillo. Ospite atteso quest’anno sarà Robin Campillo, ultimo vincitore Gran Prix a Cannes e vincitore della Queer Palm con un omaggio e una masterclass a numero chiuso in collaborazione con Franck Finance-Madureira Presidente e fondatore della Queer Palm di Cannes.
La madrina. Madrina d’eccezione del festival, ospite della serata di chiusura, è Valeria Golino.
5 pezzi facili. Giovanni Minerba propone cinque film a tema vario.
I Diritti. Nel 2018 sul tema dei diritti verrà inaugurata un’iniziativa speciale nata in seguito alla collaborazione con le associazioni LGBTQI del territorio e in collaborazione con il Coordinamento Torino Pride. Sono state scelte 4 parole chiave e individuato, per ognuna, un film dedicato.
Gli ospiti musicali. Saranno Francesco Gabbani, Nina Zilli e Immanuel Casto.
LoversGoes Industry. Nasce Lovers Goes Industry grazie alla collaborazione con l’Associazione Culturale Drugantis e al supporto di Compagnia di San Paolo: il primo spazio di incontro e di confronto dedicato all’industria cinematografica LGBTQI in seno a un festival (sabato 21 aprile, Film Commission Torino Piemonte e Circolo dei Lettori).
Le sezioni competitive e le giurieI concorsi principali sono quattro.
–  All the Lovers. Concorso lungometraggi internazionale al quale possono concorrere film di finzione di ogni genere, che si aggiudicheranno il premio “Ottavio Mai”, del valore di 1000 euro. Un omaggio al ricordo di chi, con la propria passione e con il proprio attivismo, ha dato vita al festival. Giurate e giurati: Concita De Gregorio, Pif e Immanuel Casto.
–  Real Lovers. Concorso documentari internazionale al quale possono concorrere documentari di ogni genere. Giurate e giurati: Margherita Giacobino, Lucia Mascino e Davide Scalenghe.
–  Irregular Lovers. Concorso iconoclasta internazionale al quale possono concorrere film di ogni genere e formato con particolare attenzione all’innovazione del linguaggio narrativo e visivo. Giurate e giurati: Carlo Antonelli, Olga Gambari e Cosimo Terlizzi.
Future Lovers. Concorso cortometraggi internazionale al quale possono partecipare film italiani e internazionali di ogni genere e formato. Il vincitore riceverà il premio “Fotogrammi Sovversivi” in onore degli scritti storici “Da Sodoma ad Hollywood”. Giurate e giurati: Studenti DAMS dell’Università degli Studi di Torino, coordinati da Massimiliano Quirico.
Info:www.museocinema.it

Sull'Autore

I commenti sono chiusi.