DESNALPÀ
Festa della discesa delle mandrie dagli alpeggi
26 – 27 – 28 ottobre
Settimo Vittone

Organizzata dall’Associazione Turistica Pro Loco in collaborazione con gli allevatori e l’amministrazione comunale, domenica 28 ottobre – nel segno di un’antica tradizione – si celebra a Settimo Vittone la Desnalpà,ossia il ritorno a valle del bestiame dagli alpeggi.
Lungo le vie del paese si potrà assistere alla sfilata delle mandrie e dei loro proprietari, i quali per l’occasione addobbano con meravigliose ghirlande ciascun capo di bestiame: capre, ovini e soprattutto bovini. Agli animali viene tributato questo omaggio in segno di orgoglio e riconoscenza per il duro lavoro che quotidianamente condividono con i loro allevatori.
Come sempre, durante il passaggio delle mandrie, si entra in un’atmosfera magica, dove coloro che sono spettatori diventano attori, stupendosi della bellezza delle creature della montagna e dei colori dei fiori delle ghirlande. Sembra, osservando lo sfilare delle mandrie, che gli animali capiscano lo stupore dei presenti mostrandosi in tutta la loro dolcezza e cancellando dal loro sguardo il duro lavoro che quotidianamente affrontano con i loro padroni.
L’emozionante sfilata, che gode del partecipato sostegno non solo dei settimesi, ma di molti estimatori dei paesi limitrofi, ogni anno attrae anche nuovi visitatori dalla vicina Valle d’Aosta e da tutto il Piemonte, tanto più che l’evento culturale ha un fascino anche gastronomico, permettendo ai curiosi di degustare i prodotti locali e magari di acquistarne direttamente dai produttori nelle loro bancarelle.
Per i due giorni precedenti alla domenica della Desnalpàla Pro Locodi Settimo Vittone,che da diciotto anni ha preso in cura l’allestimento della ricorrenza, organizza altri due eventi aperti al pubblico:
Venerdì 26 ottobre– la Cena dei Bolliti Misti, seguita dal concerto dal vivo del gruppo Le voci del Piemonte
Sabato 27 ottobre– A teatro, presso il salone pluriuso municipale, con La Berta annamurà, commedia in tre atti inscenata dalla compagnia dialettale J Farfoj
Domenica 28 ottobredalle ore 14, finalmente le mandrie, riunite al castello, scenderanno e sfileranno con le loro ghirlande e il suono dei loro campanacci ci trasporterà come in un sogno in tutti quei luoghi dove la natura scandisce i ritmi della vita. Le mandrie scenderanno lungo le antiche vie del paese accompagnate dagli allevatori.
Alle 20.30 la manifestazione si chiuderà con la cena di allevatori e simpatizzanti presso il salone riscaldato “Piantagrant”.
Consigliabile sia per il pranzo che per la cena prenotarsi presso la Cartoleria Più per Meno al 0125 658852.
Infotel. 349 5591345

Sull'Autore

I commenti sono chiusi.