VETTE D’ARTIFICIO 2019
V edizione
27 luglio e 3, 4, 10 agosto
Piana di Vigezzo e Valle Anzasca

Riparte dalla Piana di Vigezzo il percorso piromusicale di Vette d’artificio: la quinta edizione del festival ideato da Fabio Graziani della GFG Pyro prenderà il via sabato 27 luglio. Vette d’artificio, prima ed unica rassegna piromusicale in alta quota d’Italia, festeggia nell’estate 2019 un importante traguardo: la quinta edizione, con quattro appuntamenti in Val d’Ossola fino al 14 agosto.
Gli show saranno arricchiti per la prima volta da spettacoli di danza aerea acrobatica Uno show completo in grado di emozionare ancor di più il pubblico che ogni anno sceglie di assistere a Vette d’artificio.
Vette d’artificio inaugurerà dunque sabato 27 luglio alla Piana di Vigezzo, sede a oltre 1.700 metri di altitudine, affacciata sulla “valle dei pittori”.
Sarà possibile raggiungere la località a bordo della cabinovia che in pochi minuti conduce comodamente dalla frazione Prestinone di Craveggia fino ai 1700 metri di altitudine della Piana. La serata di Vette d’artificio prenderà avvio alle ore 18 con la musica live degli “Horseflies”, ma l’intera giornata sarà perfetta per scoprire la versione estiva della Piana di Vigezzo, grazie a splendide opportunità outdoor: trekking su una rete sentieristica ben segnalata, 60 km di percorsi per bike e e-bike immersi nella natura più pura, voli in parapendio e con il deltaplano.
Conveniente l’offerta “Sali, mangi bevi” che include salita in cabinovia a/r + finger food & drink (costine, salamini, patatine, polenta, calamari fritti, alette di pollo) a soli € 25 per gli adulti (ragazzi €20 – bambini nati dal 2013 €10). Disponibili anche i biglietti per il solo viaggio a/r a 15 € per gli adulti, 10 € per i ragazzi (viaggiano gratis i bimbi nati dal 2013).
Dopo la prima serata, Vette d’artificio si sposterà in Valle Anzasca, sabato 3 agosto con l’atteso spettacolo a Macugnaga, ai piedi della parete est del Monte Rosa; sabato 10 agosto la tappa più ad alta quota, ai 2.000 metri dell’Alpe Ciamporino di San Domenico di Varzo; per il gran finale, mercoledì 14 agosto, si torna in Valle Vigezzo con lo spettacolo a Santa Maria Maggiore.
Le località diventano palcoscenici naturali per spettacoli piromusicali poco impattanti e attenti all’ambiente: grazie all’esperienza di GFG Pyro, gli show, altamente emozionali e personalizzati per le singole località, sono studiati per rispettare ambienti naturali unici.
L’unica rassegna piromusicale in alta quota mai proposta in Italia fa parte anche quest’anno del ricco cartellone del Festival di Fuochi d’Artificio coordinato dal Distretto Turistico dei Laghi, Monti e Valli dell’Ossola.
Tornerà infine anche quest’anno l’iniziativa di successo dedicata ai fotoamatori, con cui sarà possibile pubblicare su www.facebook.com/vettedartificio una foto scattata durante gli spettacoli. Le votazioni, frutto di un mix tra i “mi piace” espressi dai fan e i giudizi espressi da una competente giuria di qualità, decreteranno i vincitori di quattro vacanze presso la località sede di spettacolo e di un’attrezzatura fotografica professionale.
Infowww.vettedartificio.it, www.facebook.com/vettedartificio

Sull'Autore

I commenti sono chiusi.