RIAPRE IL MUSEO ACCORSI-OMETTO
La mostra “Cronache dall’800. La vita moderna nelle opere di Carlo Bossoli e nelle fotografie del suo tempo” è prorogata fino al 25 aprile 2021

Dopo quasi 3 mesi di chiusura a causa dell’emergenza Covid-19, il Museo Accorsi-Ometto è pronto a riaprire le sue bellissime sale e ad accogliere il pubblico in totale sicurezza.
Da martedì 2 febbraio 2021 i visitatori potranno accedere agli ambienti museali in maniera contingentata, massimo 60 persone all’ora, 15 ogni quarto d’ora, per consentire il rispetto delle distanze di sicurezza previste (min. 1 metro), lungo un percorso obbligato che separa l’ingresso dall’uscita. Sarà obbligatorio il rilevamento della temperatura tramite termo-scanner e l’uso delle mascherine per tutta la durata della visita.
Si potrà anche visitare la mostra CRONACHE DALL’800. La vita moderna nelle opere di Carlo Bossoli e nelle fotografie del suo tempo (prorogata fino al 25 aprile 2021). L’esposizione annovera una novantina di opere – ripartite tra dipinti e fotografie – e rende omaggio al XIX secolo e alla sua storia, attraverso la pittura di Carlo Bossoli e la fotografia storica, restituendo fedelmente le vicende del tempo, l’evoluzione dei costumi e del modo di vivere.
Museo Accorsi-Ometto – Via Po, 55 Torino
Orario: martedì – venerdì ore 10-18. Sabato, domenica e lunedì chiuso. La biglietteria chiude mezz’ora prima
La prenotazione è obbligatoria: tel 011 837688 int. 3 oppure info@fondazioneaccorsi-ometto.it
Biglietti: intero € 10,00; ridotto € 8,00 (studenti fino a 26 anni e over 65, convenzioni, insegnanti), gratuito per bambini fino a 12 anni; possessori Abbonamento Musei e Torino + Piemonte card; diversamente abili + un accompagnatore; giornalisti. Sono graditi i pagamenti elettronici.

Sull'Autore

I commenti sono chiusi.