IO // ODIO
apologia di un bulloskin
Primo episodio del progetto di trilogia INDAGARE IL MALE – maschio docet
8 e 9 ottobre ore 21
Caraglio, Teatro Civico

Il nuovo progetto di Santibriganti Teatro è nato da alcune riflessioni sulle devianze protocriminali e loro sviluppi, sorgenti spesso in età adolescenziale. L’intento è appunto indagare la nascita e lo sviluppo del male, che è soprattutto maschio, perché è spropositato il divario: per una donna che si macchia, ci sono cento uomini che delinquono, feriscono, stuprano, uccidono, disprezzano; considerando i fatti, più o meno gravi di cui si viene a conoscenza e quelli assai più numerosi che restano sconosciuti. L’obiettivo è sviluppare una riflessione, particolarmente forte, che si incentri su categorie e loro derive tristemente protagoniste della nostra contemporaneità.
La prima creazione ha per titolo IO // ODIO – apologia di un bulloskin. Lui, l’odiatore, il maschio, si svelerà, vi provocherà, non avrà remore né pudore, dirà fino in fondo quello che pensa, fregandosene se vi darà fastidio, confesserà ciò che prova, racconterà cosa ha fatto, urlerà ai quattro venti il suo ODIO. Ora finalmente lo potrà fare: è sdoganato. Ma si divertirà pure a provocarvi, vi sfiderà a non essere ipocriti e a far uscire così il razzista che in fondo è in ognuno di voi, anche se ben nascosto. E quando si sarà reso presente sotto tutti i punti di vista, nudo e crudo, si farà nero profeta di un anelito futuro, pregando per lui e per voi, il dio di un rimpianto passato.
Sarà questa la prima delle tre manifestazioni del “maschio feroce”, padrone, in modo ancestrale votato alla lotta, non più per conquistare il sostentamento ma crogiolandosi in posizioni di potere che irrorano di piacere o perdendosi alla ricerca di uno status frutto di retaggi non più tollerabili. Fare luce nel torbido, abituarsi a vedere, esaminando il processo dall’interno, dal punto di vista di chi il male lo fa, senza etichettare, escludendo il giudizio, esponendo i casi nella loro nudità perché la crudezza da sola può illuminare e conoscere e capire aiuta a superare. A scegliere la parola.
Il progetto della trilogia “Indagare il male_maschio docet” prevede come primo lavoro Io // odio – apologia di un bulloskin; il secondo titolerà Amo bambini – Confessione e preghiera e il conclusivo sarà Sei solo mia – tutto quello che ho fatto per lei.
Il costo dei biglietti della stagione “Come sassi nell’acqua – Reloaded” resta invariato a 13 euro, con le consuete riduzioni, nonostante la contingentazione dei teatri che riduce notevolmente i posti disponibili. Anche per questo motivo è caldamente consigliata la prenotazione ai singoli eventi, chiamando lo 011 645740 dal lunedì al venerdì dalle 12.30 alle 16.30.
Teatro Civico di Caragliovia Roma 124 Caraglio (CN)
Info: www.santibriganti.it

Sull'Autore

I commenti sono chiusi.