Premio Piemonte Mese – Vincitori III edizione

Premio Piemonte Mese – Vincitori III edizione

VINCITORI DELLA III EDIZIONE

Premiazione 14 gennaio 2010 ore 17,30
Sala Viglione di Palazzo Lascaris
Via Alfieri, 15, Torino

In seguito all’esame degli elaborati pervenuti, il Comitato Scientifico del Premio Piemonte Mese ha selezionato i seguenti articoli:

CULTURA E AMBIENTE

Vincitori ex aequo
CASCIONE Alberto – Una fabbrica che non sorge nel deserto
DAMASCO Michela – Chiodo non scaccia chiodo. A Mezzenile rivive un antico mestiere
TOTARO Rachele – Da stufato a terapista: il recupero degli asinelli nel rifugio di Sala Biellese
VABANESI Matteo – Non c’è torre senza Spina

Menzioni (in ordine alfabetico)
Arias Roberta  – Macho Macho Man. Altro che shopping per le vie di Torino!
Chioni Cristina – Il francese, una minoranza linguistica storica patrimonio delle Valli Valdesi del Piemonte
Dellavalle Fabio – Vivere alla macchia
Dema Beatrice – L’amore per la musica diventa realtà, Pinerolo torna a sognare
Deninotti Danilo – Sulle tracce del Kyé: l’alta Val Corsaglia, la sua parlata e la sua cultura
Derio Nicola – Un viaggio, due rotte e tre destini lungo colline e strade piemontesi
Dicembre Fabiana – “Quand che ‘l ver pijrà cost’us ‘l marcheis dal Monfrà pijrà Postua”. Storia della fortezza ritrovata di Verrua Savoia
Frassetto Laura – L’acchiappafantasmi
Gualandris Elisa – Natale d’altri tempi a Crealla, paese sospeso tra i monti
Pasero Debora – Non chiamatelo Carnevale. Baio, ogni cinque anni una lotta contro i Saraceni
Procaccini Paolo – Storia e ambiente, un matrimonio possibile
Stilla Veronica – Stasera al Cinema Zeta: voci, sussurri e storie dallo storico cinema d’essai torinese
Torregiani Francesca – Non è solo Cosa loro

ECONOMIA

Nessun vincitore

Menzioni (in ordine alfabetico)
Bugni Valeria – Donne… e cotoni!
Carbone Francesco – Professione Pirografo
Caridi Cosimo – La memoria è nella pietra
Pastore Angela – Torino-Ceres andata e ritorno, tra presente e passato 

ENOGASTRONOMIA

Vincitore
VEGLIO Andrea – Zebù alla piemontese

Menzioni
Pegolo Alessandro – I viaggi dell’ambasciatore Murquz
Ruggiero Antonio – Margherita, la mamma della pizza

Gli autori degli elaborati vincitori delle rispettive sezioni hanno ricevuto un premio di 1.000 (mille) euro lordi.

Nel caso di vittorie ex aequo, il premio viene diviso in parti uguali fra i vincitori.

In considerazione della qualità particolarmente elevata di alcuni articoli della sezione Cultura e Ambiente, e della mancata assegnazione del premio per la sezione Economia, il comitato scientifico del Premio ha deciso, in via eccezionale e in deroga a quanto stabilito dal Regolamento, di utilizzare la somma originariamente destinata alla sezione Economia per la premiazione di articoli della sezione Cultura e Ambiente. I vincitori di quella sezione, pertanto, hanno ricevuto un premio di euro 500 lordi ciascuno.

Ai pezzi menzionati non è attribuito un premio in denaro.

I pezzi vincitori e quelli menzionati saranno pubblicati su “Piemonte Mese” nel corso del 2010.